Copyright © 2003-2016

SYSTEMS AND MAGIC

Licensed to EcoTecnoLab 

Via Giovenale Gatti 14 - 05022 Amelia (TR) - Italy

Tel/Fax 0744-989056 / 392-5036760

M A D E  I N  I T A L Y

S Y S T E M S   A N D   M A G I C

function and emotion

Filtri di rete

BlackNoise

 

V2

Extreme

500

1000

2500

MiniBlack

e-Spira

Zero

 

Tabella comparativa

 

Strumenti

Ætere’s

 

Distributori di energia

 

DUPLEX

Four, Six, Eight

SixColor

Derive!

slim3, slim5

 

Cavi di

 alimentazione

 

joker

BlackWire plus+

GoldWire

PEARL

 

Accessori

 

Phaser

Phable

Phaseasy

Adattatori

Spine 90°

 

Pubblicazioni

 

Get Better Sound

Ætere’s è una brillante e nuovissima azienda che si occupa del riequilibrio biofisico degli ambienti siano questi domestici di piccola cubatura, oppure uffici ed ambienti industriali di medie dimensioni o ancora vasti spazi collettivi quali alberghi, teatri, sale da concerto ecc, fino ad arrivare alle grandi aree ricreative all'aperto.

 

Per "riequilibrio biofisico" si intende il controllo delle congestioni, principalmente artificiali e di origine elettromagnetica, che sono parte integrante del nostro moderno abitare quotidiano. Cellulari, forni a microonde, condizionatori d'aria, computer, schermi TV, lampade a basso consumo e quant'altro, rappresentano tutte sorgenti elettromagnetiche artificiali che irradiano intorno energie insalubri, congestioni appunto, in modi e quantità completamente assenti appena un secolo fa ed impensabili rispetto anche a pochi decenni or sono. Altre recentissime fonti di inquinamento, realtà sconosciute fino a ieri come le reti wi-fi, permeano ora non solo le nostre case ma anche aree urbane sempre più vaste e senza che si abbia piena consapevolezza della loro presenza. Le energie elettromagnetiche congeste, in breve, sono presenti ovunque ci sia attività umana: di livello più elevato nelle zone più densamente popolate e nelle nostre stesse case, ma in un modo o nell'altro e grazie alle linee elettriche e ai ripetitori cellulari, anche nelle zone a più bassa densità abitativa. La velocità della tecnologia e delle telecomunicazioni ha portato ad un’accellerazione, ancora in pieno corso, di tutti gli impieghi possibili dell'energia elettromagnetica: la nostra struttura però, sia biofisica che biopsichica, non ha ancora avuto i modi ed i tempi opportuni per adattarsi all'aumento improvviso delle congestioni che ne derivano.

 

Esattamente in questo contesto si inserisce l'attività di Ætere’s, proprio nella direzione di accrescere la "Qualità" del nostro vivere quotidiano. Attraverso la sua attività di ricerca, Ætere’s ha sviluppato delle proprie tecnologie che hanno consentito di realizzare sistemi per il controllo ed il riequilibrio delle congestioni

elettromagnetiche. Non solo: Ætere’s ha approfondito le sue ricerche anche nel campo delle geopatie, ossia le anomalie energetiche naturali eventualmente presenti (acque sotterraneee, faglie, nodi di Hartmann e di Curry) studiandone le direttive magnetiche e le componenti energetiche sottili.

 

Per quanto riguarda il riequilibrio ambientale, Ætere’s effettua dapprima dei rilievi preliminari realizzati da specialisti esperti di domoterapia. In conseguenza dei rilievi, viene redatto un report che analizza tutte le componenti, sia dense che sottili dei campi energetici operanti nell'ambiente esaminato. Ciò permette di offrire un progetto personalizzato di intervento e risanamento sulla base della specificità energetica dell'ambiente, in modo da ripristinare la qualità vibratoria naturale.

 

Tra tutti gli effetti che coinvolgono congestioni elettromagnetiche e ambienti, una direzione molto promettente dell'attività di sperimentazione si è evidenziata nello studio del suono in ambiente e nell'incontro con SYSTEMS AND MAGIC, che per suo conto già svolgeva ricerche sull'interazione tra elettromagnetismo e suono. Ne è scaturito un dialogo che ha portato ad un'intesa prima e alla collaborazione poi: Ætere’s ha scelto di utilizzare la tecnologia SYSTEMS AND MAGIC che ha ritenuto essere qualitativamente la più idonea alle sue ricerche e da parte sua, SYSTEMS AND MAGIC ha trovato in Ætere’s il partner più adatto per innalzare il livello di efficacia dei propri prodotti. Dalla sinergia delle  due tecnologie si è quindi aperta la possibilità di ottenere la migliore rettifica energetica possibile dell'architettura della riproduzione del suono.

 

Il primo frutto dell'integrazione delle due tecnologie è rappresentato dall'attuale nuova versione dei filtri BlackNoise, un prodotto ormai molto ben conosciuto e consolidato, che dopo otto anni di presenza sul mercato è al suo primo sostanziale "upgrade": un profondo rinnovamento, avvenuto tuttavia senza snaturarne i caratteri fondamentali, anzi.

Ætere’s ??

A inizio attività, ci hanno detto che non saremmo andati da nessuna parte se non avessimo fatto fare i nostri prodotti in Cina.

 

Poi che stavamo perdendo tempo a fare il sito Internet anche in inglese… non avremmo mai venduto nulla fuori dall’Italia.

 

Poi ancora, “...passi l’Europa, ma lo scoglio vero sarà il mercato americano!”

 

E ancora, che per rimanere sul mercato avremmo dovuto aggiornare i prodotti di continuo: “...non ha importanza se l’aggiornamento è sostanziale o puramente commerciale, la gente vuole la novità! “

 

E per finire, che la crisi avrebbe spazzato via tutti i piccoli…

 

Non abbiamo dato retta a nessuno, e a tutt’oggi, crisi o non crisi, i nostri prodotti sono ancora totalmente “made in Italy”, esportati in Europa, negli Stati Uniti, in Russia, in Turchia…  solo sull’aggiornamento abbiamo ceduto: ebbene si, dopo ben otto anni (!) abbiamo una

 

nuova versione dei

filtri BlackNoise!

 

 

Ma come si fa a rendere -sul serio- ancora più qualitativo un prodotto al quale si riconoscono già eccellenti prestazioni? C’è un limite alla qualità? Dove individuare gli spazi di un possibile intervento?

 

Molto si apprende in otto anni di permanenza di un prodotto sul mercato: si è migliorata la disposizione dei componenti per ottenere meno interferenze e minor rumore, si è raddoppiata la protezione alle sovratensioni  per proteggere ancor di più gli  apparecchi  collegati  e  renderli

più impervi ai rumori, si è trovato il modo di usare componenti più robusti e affidabili (non meno costosi!), ma la vera svolta qualitativa è stata la collaborazione con un’azienda di nuova formazione, anch’essa attenta alle soluzioni di inquinamento elettromagnetico. E si sa che proprio i fenomeni elettromagnetici  sono i grandi nemici del nostro piacere d’ascoltare la musica (e non solo).

 

Potete leggere di questa nuova azienda di seguito, quello che è importante qui è che la fusione delle due tecnologie ha colto nel segno, spostando ancora più in avanti proprio il parametro "Qualità", apportando ulteriore raffinatezza e coinvolgimento emotivo e facendo apparire tutto ancora più levigato, più ricco e più "grande".

 

Vivacità dinamica, correttezza timbrica, rumore di fondo, profondità della scena, quantità di macro e microinformazioni sono a livelli record. Tutti gli elementi che hanno fatto la fortuna della versione precedente dei filtri BlackNoise sono stati innalzati ad un livello impensabile, eppure senza snaturare il carattere di fondo del progetto.

 

Meno congesto, più armonico, lo stesso ambiente d'ascolto sembra contenere più informazioni per meglio contribuire alla piena fruizione dell'evento.

 

Con un tessuto armonico ancora più succoso e gradevole, la musicalità e la facilità di fruizione portano a momenti di ascolto ancora più intensi, eppure maggiormente rilassati.

 

Insomma, cosa c’è davvero di nuovo nella versione V2?

 

 

La Qualità è andata oltre,

 è diventata Piacere.

E’ QUI

Settembre 2011

in prova:

Ottobre 2011

Aprile 2012