Copyright © 2003-2016

SYSTEMS AND MAGIC

Licensed to EcoTecnoLab 

Via Giovenale Gatti 14 - 05022 Amelia (TR) - Italy

Tel/Fax 0744-989056 / 392-5036760

M A D E  I N  I T A L Y

S Y S T E M S   A N D   M A G I C

function and emotion

Filtri di rete

BlackNoise

 

V2

Extreme

500

1000

2500

MiniBlack

e-Spira

Zero

 

Tabella comparativa

 

Strumenti

Ætere’s

 

Distributori di energia

 

DUPLEX

Four, Six, Eight

SixColor

Derive!

slim3, slim5

 

Cavi di

 alimentazione

 

joker

BlackWire plus+

GoldWire

PEARL

 

Accessori

 

Phaser

Phable

Phaseasy

Adattatori

Spine 90°

 

Pubblicazioni

 

Get Better Sound

Zero

Le avete provate tutte ma il vostro finale continua a ronzare?

 

Strani rumori meccanici, vibrazioni  che vengono dal telaio e non dai diffusori?

 

Rumori che vanno e vengono in modo apparentemente casuale ma che a volte sembrano collegati all’ora del giorno e al giorno della settimana?

 

Avete provato un normale filtro di rete e non è cambiato nulla? Magari è invece un loop di terra (ground loop)?

 

Nulla del genere!

 

Questi non sono disturbi che hanno a che vedere con i ground loop, le armoniche di rete oppure i disturbi impulsivi. Tutti questi problemi sono già stati risolti dagli altri nostri filtri e accessori BlackNoise, la causa è diversa:

 

si tratta di corrente continua in rete.

 

Anche una quantità molto piccola è sufficiente a mandare in saturazione i trasformatori dell’amplificatore che iniziano a vibrare, ma anche ad erogare energia con maggiore sforzo, minore efficienza e, rumore a parte, a surriscaldarsi!

 

Il fenomeno riguarda tutti i tipi di trasformatori, sia  toroidali  che  non,  ma 

Lo Zero è fornito di serie

di un cavo incorporato di 40cm

Cosa significa corrente continua nella rete elettrica??

 

L’energia elettrica presente in rete si presenta agli strumenti di misura come un’onda formata da due semionde tra loro simmetriche, una con un picco massimo positivo ed un’altra con un picco massimo negativo. Il passaggio tra loro avviene in un punto intermedio e neutrale, esattamente al centro e che ha valore… zero!

 

Se per qualsiasi ragione (vedi box sulla destra) questo zero cessa di essere tale e assume invece un valore qualsiasi (in positivo o in negativo) cesserà di essere perfettamente al centro e le due semionde saranno ora asimmetriche, non più una esatto specchio dell’altra. Questa è la conseguenza della nuova posizione dello “zero” di riferimento: in altre parole nella rete elettrica ci sarà ora una certa quantità di “corrente continua“ (di zero non più zero!) aggiunta.

 

Lo scopo del nostro filtro Zero è proprio quello di riportare a… ZERO il punto intermedio di riferimento e restituire quindi la perfetta simmetria originaria dell’energia elettrica in rete.

 

In aggiunta, questo tipo di dissimmetria genera oltre alla continua anche un buon numero di rumorose armoniche dispari, anch’esse automaticamente eliminate con l’inserimento dello Zero!

Ma come fa ad entrare e a sovrapporsi alla normale corrente elettrica una corrente continua?

 

Hai già letto il box tecnico a sinistra?? Ci sono tutte le informazioni di base indispensabili per capire quanto viene approfondito qui :-)

 

In realtà la corrente continua non entra nella rete elettrica proveniendo  “da fuori”, ma nasce all’interno della rete stessa, dalle particolari modalità di utilizzo dell’energia elettrica da parte di alcuni apparecchi, sia di nuova generazione, sia di “vecchio stile”.

 

Se per assurdo ci fosse un apparecchio elettrico che usasse solo le semionde positive, rimarrebbero solo quelle negative e lo “zero” di riferimento assumerebbe un valore positivo proprio per cercare di “compensare” l’asimmetria che si verrebbe a creare.

 

Ebbene non è assurdo, è proprio quello che succede: alcuni apparecchi fanno esattamente questo! Il comune asciugacapelli è un ottimo esempio, usato a mezza potenza interpone un diodo al passaggio della corrente elettrica che “tosa” esattamente metà dell’onda in ingresso. Il risultato è una “notevole” quantità di corrente continua che appare in rete! Altri apparecchi, ad esempio i moderni condizionatori d’aria (ma anche le lavatrici, i frigoriferi e le lavastoviglie), variano la velocità del motore usando solo una parte delle onde in ingresso, dando origine, in quantità variabile, agli stessi effetti negativi.

i toroidali sono particolarmente sensibili perchè lavorano più degli altri sempre molto vicini al punto di saturazione: è sufficiente  una quantità anche molto piccola di continua per farli ronzare e surriscaldare. Questo è ancora più vero nel caso dei toroidali di grosse dimensioni, quelli impiegati quasi esclusivamente negli amplificatori di potenza.

 

Lo Zero annulla i rumori fastidiosi, restituisce agli amplificatori l’intera energia erogata dall’alimentazione, abbassa la temperatura di esercizio dei trasformatori facendoli durare di più…  tutto ad un costo inferiore a quello del MiniBlack: cosa si può chiedere ancora?

 

Piccolo e dotato di un cavo incorporato, è di uso immediato: è sufficiente interporlo tra l’apparecchio interessato e la rete elettrica, la ciabatta o il filtro di rete BlackNoise* per eliminare completamente ogni disturbo.

 

 

 

*I risultati migliori si ottengono con lo Zero posto all’uscita dei filtri BlackNoise, mentre per quanto riguarda i distributori di alimentazione può essere posto indifferentemente all’ingresso o all’uscita.